Che cosa è la chiave primaria in un database relazionale

La chiave primaria in una tabella di un database relazionale (Access, MySQL, ecc.) è un insieme di attributi che permette di identificare in maniera univoca un record in una tabella o in una relazione.

L’esistenza della chiave primaria (che potrebbe anche essere formata da tutti gli attributi o campi dato della relazione) è garantita dalla unicità delle n-uple individuate da una relazione tra n insiemi.

La chiave primaria è costituita da una o più colonne di una tabella (in questo caso viene definita chiave composta) ed è unica per ogni tabella.

Continue reading “Che cosa è la chiave primaria in un database relazionale”

Due considerazioni sull’alfabetizzazione informatica

Spesso sento dire che corsi come quelli di alfabetizzazione informatica non hanno più senso di esistere perché ormai tutti hanno un computer (o un’apparecchiatura similare) e tutti lo sanno usare. Questa affermazione non è però del tutto vera.

Innanzitutto, molti di coloro che stanno attaccati al computer, anche per molte ore al giorno, lo utilizzano in maniera molto limitata. Faccio subito un esempio, se vogliamo un po’ polemico: usare Facebook non è condizione sufficiente per poter dire che si conosce il computer. La maggior parte degli utenti, poi, usa il proprio PC in maniera molto limitata, senza avere idea di tutto quello che potrebbe fare.

Continue reading “Due considerazioni sull’alfabetizzazione informatica”

Problemi della formazione professionale

Quello della formazione professionale è un mondo frammentato e composito, che presenta diversi problemi, non tutti di facile soluzione.

Per tentarne una disamina, prendo spunto da un articolo di Francesco Giubileo, I tanti problemi della formazione professionale, lavoce.info, 24 aprile 2013, che ne affronta alcuni.

Il primo punto da toccare è quello dell’efficacia della formazione professionale e questa sembra dipendere da alcuni fattori, il primo dei quali è rappresentato dall’incertezza del quadro valutativo, che discende da una struttura normativa di riferimento frazionata tra competenze diverse a livello nazionale, regionale e provinciale. Questo problema è strettamente legato a quello di una notevole mancanza di uniformità dei programmi di insegnamento. A questo ha in parte cercato di ovviare l’Unione Europea istituendo l’ECDL (European Computer Driving Licence, Patente Europea del Computer) il cui conseguimento attesta la conoscenza di alcuni elementi base dell’utilizzo della piattaforma Microsoft Office e poco altro di più. Ma è sufficiente per lavorare in un qualsiasi ufficio aziendale. A mio parere no.

Continue reading “Problemi della formazione professionale”

La certificazione delle competenze in ambito formazione

Il problema della certificazione delle competenze è stato affrontato per la prima volta in Europa nel 1989. L’obiettivo è quello di favorire, mediante il riconoscimento delle qualifiche professionali tra Paesi membri, la mobilità di persone, studenti e lavoratori. In quegli anni si inizia a sviluppare un concetto di mobilità delle risorse umane europee che enfatizza non solo la mobilità fisica e geografica delle persone, ma anche e soprattutto la leggibilità e trasferibilità delle competenze possedute, che vengono considerate come capitale distintivo dell’Unione Europea nel quadro del paradigma dell'”Europa delle conoscenze”.  La gestione delle competenze viene quindi riconosciuta come uno dei fattori su cui investire per fare dell’Unione Europea la “Società della conoscenza più competitiva e dinamica al mondo”1.

Continue reading “La certificazione delle competenze in ambito formazione”